Le fave dei morti (recipe)


Il 1 novembre è Ognissanti, il 2 novembre si commemorano i defunti.

Per queste festività si preparano le fave dei morti, dei biscotti che si trovano in tutta Italia, a volte di forme diverse – in base alla regione in cui ci si trova. 

Si chiamano così perché gli antichi Romani commemoravano i defunti in primavera e come cibo celebrativo mangiavano, si regalavano e offrivano in dono alle divinità dell’Ade le fave, che simboleggiavano le anime dei defunti.

le fave

Con l’avvento del Cristianesimo, la commemorazione fu spostata ai primi di novembre, quando le fave non sono più di stagione. Per portare avanti la tradizione si pensò di fare dei biscotti che nella forma e nelle dimensioni ricordassero le fave. 

Ecco la mia ricetta delle fave dei morti (per 15/20 biscotti):

Ingredienti: 150 gr di farina di mandorle, 1 uovo, 30 gr di burro fuso, scorza di limone q.b., 2 cucchiai di zucchero.

Primo passo: impastare tutti gli ingredienti fino a formare un panetto morbido.

Secondo passo: dall’impasto ricavare delle palline della stessa dimensione e poi schiacciarle leggermente con il dito.

Terzo passo: infornare a 180° forno statico per 20 minuti.

Grazie per aver letto questo post, alla prossima!

Speak your mind!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...